Vendita libri Usati

Disegni di artisti bolognesi dal seicento all'ottocentoDisegni di artisti bolognesi dal seicento all'ottocentoDisegni di artisti bolognesi dal seicento all'ottocento
  • Disegni di artisti bolognesi dal seicento all'ottocento
  • Disegni di artisti bolognesi dal seicento all'ottocento
  • Disegni di artisti bolognesi dal seicento all'ottocento

Disegni di artisti bolognesi dal seicento all'ottocento

20.00

Staatsgalerie Stuttgart Pinacoteca Nazionale Bologna Associazione per le Arti «Francesco Francia Bologna Disegni di Artisti Bolognesi dal Seicento all'Ottocento della Collezione Schloss Fachsenfeld e della Graphische Sammlung Staatsgalerie Stuttgart a cura di Christel Thiem Bologna, Palazzo Pepoli Campogrande Sezione didattica della Pinacoteca Nazionale dicembre 1983 febbraio 1984 Associazione per le Arti «Francesco Francia» Bologna 1983

1 disponibili

Descrizione
Informazioni addizionali
Due parole sull'autore

Descrizione

Per la prima volta, dopo la sua partenza, una parte consistente della collezione Giusti ritorna a Bologna. Infatti, fu nel 1899 che il Barone Franz von Koenig-Fachsenfeld decise di acquistare la raccolta pressochè integra che il pittore bolognese Francesco Giusti aveva raccolto con buon giudizio critico fra il XVIII ed il XIX secolo. Rammento ancora la visita che, propiziata da Christel Thiem, compimmo con Denis Mahon nella stupenda libreria di Schloss Fachsenfeld, presso Stuttgart: tutto in quel luogo traspirava intelligenza e cortesia, e una amabile umanità che il Barone Reinhard ha conti- nuato ad esibire per la città e la cultura di Bologna. La concessione di questa importante selezione tutta bolognese alla mostra organizzata nella sezione didattica di Palazzo Pepoli Campogrande da Christel Thiem con la istituzionale collaborazione della Staatsgalerie di Stuttgart, depositaria della collezione, nonchè dell'Associazione Francesco Francia e della Pinacoteca Nazionale, è l'atto più importante per la ricongiunzione scientifica delle splendide opere con la città ed i monumenti ai quali quei disegni spesso sono rivolti. Infatti, Christel Thiem - che alla raccolta Fachsenfeld ha già dedicato moltissime attenzioni in patria - ha elaborato per l'occasione bolognese un repertorio grafico addetto alla illustrazione dei modelli, degli abbozzi e dei progetti che possono riferirsi a dipinti e ad affreschi esistenti tuttora nella nostra città. Una grande e vera occasione di studio per noi studiosi e per il pubblico.
La singolare vicenda che fa di Bologna uno dei grandi centri europei di produzione storica del disegno, specie fra '600 e '700, e nel contempo la priva di adeguate testimonianze patrimoniali oggi, dovrà un giorno essere motivo di indagine. Questa gigantesca diaspora consente in qualche modo, tuttavia, al disegno bolognese di essere protagonista indiscutibile delle maggiori collezioni grafiche del mondo, da Parigi a Windsor Castle, da Vienna a Berlino e appunto oggi a Stuttgart.
La repentina scomparsa di Tito Carnacini, già Presidente della Associazione Francesco Francia, priva la mostra del suo più fervido ed entusiasta sostenitore. L'esposizione è dedicata alla sua memoria e si apre sotto la nuova presidenza di Gerardo Santini: un tramando concreto di sensibilità e di passione civile, attraverso l'opera di una associazione per le arti fra le più antiche in Italia e in Europa.
Andrea Emiliani
Direttore della Pinacoteca Nazionale di Bologna

Informazioni aggiuntive

Autore

Editore

Legatura

Copertina flessibile

Spedizione: 3 giorni lavorativi
Pagamento: Bonifico bancario
Reso: Nessun Reso Accettato
Libri Usati in Vendita

Vendita libri Usati

magicnet.it
magnifiercrossmenuchevron-down
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.